Quel giorno, a Capaci….

Con molto piacere la Redazione di Polizianellastoria pubblica questa testimonianza del nostro collega Daniele Raffa, scritta con il cuore di un Siciliano verace prima ancora che di un Poliziotto. Perché nessuno dimentichi mai.

QUEL GIORNO, A CAPACI…..

di Daniele Raffa

Unknown

Continua a leggere

Annunci

Generale di P.S. Sabatino Galli: cenni

Vicende storiche del Generale Sabatino Galli

Di Gianluigi Marconi

GP sabatino galli giovane.jpg

Un giovane Sabatino Galli ritratto durante il periodo bellico

Nel corso di una recente discussione sull’attività svolta dalla P.A.I. in Roma “citta aperta “, nel periodo 1943/1944 è emerso, da parte di un interlocutore, il nome di Sabatino Galli personaggio estremamente controverso che dal 1946 al 1963 ha ricoperto la carica di Generale ispettore del Corpo delle Guardie di P.S. cioè della componente militare della Polizia Italiana.

Continua a leggere

Quel turno di servizio la notte di Natale

Ci sono storie che non hanno tempo. Non hanno tempo, ma soprattutto non hanno differenze di Uniforme. Questa bellissima narrazione va letta davanti al camino, in una fredda notte invernale, magari sorseggiando qualcosa di forte. E’ narrata con schiettezza, la stessa schiettezza che appartiene ai montanari. I protagonisti appartengono al Corpo della Guardia di Finanza, ma – ripeto – l’Uniforme indossata non fa differenza. E’ una storia di uomini duri, in un ambiente impervio: una leggenda, forse… Ma non siamo forse rimasti tutti noi ancora un po’ bambini?

Si ringrazia il Museo Storico della Guardia di Finanza per la concessione del materiale fotografico.

Buona lettura!

 

QUEL TURNO DI SERVIZIO LA NOTTE DI NATALE

di Lorenzo della Frattina

image_large.jpeg

Io, questa storia l’ho letta tanti anni addietro su di una rivista; una rivista della Guardia di Finanza. Peraltro io la prima uniforme che ho vestito, appena conseguita la maturità scientifica -seppure per breve tempo- è stata quella: sono stato Allievo Sottufficiale quando qui, lungo il confine alpestre, vi erano gli ultimi leggendari distaccamenti ove io avevo maturato quella scelta ,purtroppo stroncata da una polmonite che mi spinse a un prematuro proscioglimento, ma, prima dell’arruolamento, in quelle casermette a strapiombo sui crinali, ho conosciuto amici che- ancora oggi- sono tra i miei più cari e fraterni.
Nessuno sa se questa storia sia davvero accaduta, o se appartenga invece ad una delle piccole, grandi leggende di cui è intriso il nostro confine. E’una storia che cercherò di ripetervi con parole mie -così come pare era solito raccontarla- diceva il cronista- un vecchio graduato alle reclute giunte alla Scuola Alpina: la raccontava solenne sorseggiando un bicchiere di vino, quasi ( o forse davvero ), l’avesse vissuta lui in prima persona…

Continua a leggere

Il reparto Speciale della Polizia Stradale (i “Falchi”)

IL REPARTO SPECIALE DELLA POLIZIA STRADALE “FALCHI”

di Gianmarco Calore

Testimonianza diretta e fotografie gentilmente concesse dall’Ispettore Capo della Polizia di Stato in quiescenza Mario Angelo Cucciari

PS 1975 squadra falchi polizia stradale.jpg

Anni Settanta, anni di profondo tormento per la società italiana.

All’effervescenza delle piazze, rivoltate dalle manifestazioni del Sessantotto, si stanno affiancando ben più preoccupanti movimenti eversivi extraparlamentari, sia di destra che di sinistra. Come se non bastasse, la criminalità comune e organizzata sta rialzando pericolosamente la testa, con bande di predoni, rapinatori, sequestratori e trafficanti di droga che imperversano in tutta la Penisola, soprattutto nel Nord e nelle sue ricche metropoli.

La situazione sta sfuggendo di mano, tra le Forze dell’Ordine in strada si muore sempre più spesso e tutti gli sforzi per contrastare questi tristi fenomeni sembrano non bastare mai.

Ecco che la Polizia (QUELLA Polizia…), grazie anche a una profonda coesione tra Ufficiali e personale subordinato, risponde in modo molto pratico, prediligendo  totalmente l’aspetto operativo-repressivo a tante inutili chiacchiere che invece oggi sembrano farla da padrone.

Continua a leggere

Il rocambolesco furto della Gioconda

IL ROCAMBOLESCO FURTO DELLA GIOCONDA

di Marco Pitzolu

fc-1913-firenze-ritrovamento-gioconda-2

Durante una delle abituali visite ad un negozio di oggetti usati, routine per gli appassionati del passato, mi ha colpito una foto su di una vecchia Storia Illustrata che la didascalia indicava come “agenti di PS”.

Si tratta del personale incaricato della vigilanza della “Gioconda” che era stata rubata quasi due anni prima da un operaio italiano emigrato in francia, Vincenzo Perugia (in alcuni testi scritto Peruggia).

Continua a leggere

Fiat 1100 T2 autolaboratorio polizia scientifica

Il Fiat 1100 T2 – L’autolaboratorio di Polizia Scientifica
di Paolo Masotti

Negli anni Sessanta, per far fronte ai crescenti episodi di cronaca, relativi alla commissione di delitti, il Corpo delle Guardie di Pubblica Sicurezza avverte l’esigenza di dotarsi di autolaboratori allestiti per le specifiche esigenze del servizio di Polizia Scientifica.

Le finalità di Polizia Scientifica sono quelle di “accertare, fissare e documentare, con adeguati rilievi, cause, modalità e circostanze, di un qualsiasi evento nel quale vi sia stata lesione della libertà, dell’integrità fisica e patrimoniale dei cittadini”. Tale attività trova, quindi, il suo punto di partenza nel “pronto intervento” sul luogo del reato.

Continua a leggere

La “Giulia”, il mito in grigioverde

LA GIULIA, IL  MITO IN GRIGIOVERDE
– di Paolo Masotti –

E’ bella l’Italia nel 1962. Gli effetti del boom economico sono ancora avvertibili ancora per qualche anno e gli Italiani si stanno oramai dotando di tutte le comodità che la grande dignità ed il coraggio hanno permesso loro di conquistare. Gli anni della guerra ed i pesanti anni della ricostruzione, immediatamente successivi, hanno dato già da tempo i loro frutti e concedersi (almeno) un’automobile in famiglia è ormai nelle possibilità di molti. La 600 nel 1955 e la 500 – quella al tempo chiamata Nuova per distinguerla dalla Topolino – nel 1957, vengono incontro alle esigenze di spostamento (e di portafoglio) anche delle fasce più umili della popolazione. E poi la 1100, per quelli un po’ più facoltosi…

Continua a leggere

OM “Tigrotto” RM-61

 

di Paolo Masotti

L’inizio degli Anni Sessanta rappresenta un momento particolare nella storia del nostro Paese. I fermenti sociali si fanno sempre più frequenti e sfociano in disordini che, in diversi casi, mettono a ferro e fuoco le principali città, e non solo.
Tra il 3 giugno e l’8 luglio 1960, Genova, Roma, Reggio Emilia e Palermo, tra le altre, sono teatro di gravissimi episodi di guerriglia urbana. Gli agenti impegnati sono fatti oggetto di attacchi spesso criminali e proditori che culminano nel linciaggio della guardia Antonio Sarappa a Roma e nella quasi uccisione del capitano Londei a Genova.

Continua a leggere

I primi sessant’anni della Polizia Stradale

 

La Polizia Stradale compie 60 Anni
 

(di Francesco Scinia)

Ho pochi rimpianti dei miei 21 anni di Amministrazione, l’ultimo dei quali da “civile”, uno di questi è non aver mai fatto l’esperienza della Stradale, ai tempi del corso il nostro “tutor”, il VQA dr. Antonio Giannella, ci chiese espressamente chi volesse segnalare il proprio nome per la specialità. Lo guardammo tutti e 200 come un marziano: noi entravamo in Polizia per fare i Commissari Maigret, risolvere casi, indagare, ci vedevamo tutti quanti mobilieri, e lui ci veniva a proporre di fare i vigili urbani? L’anno dopo, lavorando a strettissimo contatto con la Stradale, avevo già cambiato idea e programmato, in linea di massima, un periodo di esperienza in qualche sezione, appena mi si fosse presentata l’occasione. Negli anni ho fatto di tutto, amministrativa, stranieri, gabinetto, NAPS, squadra mobile, MP, digos, poi reparto mobile, 4 anni fa, finalmente, presentai domanda per il compartimento della Stradale, avrei potuto dedicarmi ad un settore su cui mi sono documentato ampiamente per studi personali, ma non fui accontentato, peccato, ora è troppo tardi e la collocazione attuale mi sta benissimo.
Alla Stradale vorrei dedicare, nel giorno dell’anniversario, un mio scritto di qualche anno fa, che potrebbe  magari trovare posto nella pagina del sito dei Caduti, così adempio anch’io ai miei doveri verso la Redazione, una volta tanto!

Continua a leggere

Milano: quei marescialli che fecero scuola

MILANO : QUEI MARESCIALLI CHE FECERO SCUOLA 
di Lorenzo Della Frattina

Ferdinando Oscuri, Trento Farenga, Giacomo Siffredi, Cosentino, Peretti, Tornabene, Garda, Canelli, Peretti, Petronella

Nomi impressi nella cronaca, nomi impressi nella Questura di Milano per quell’irripetibile scuola investigativa che – dall’immediato dopoguerra – dette un’impronta   unica alla Polizia Milanese, passando da casi storici quali la mattanza perpetrata da Rina Fort in via San Gregorio, alla storica rapina di via Osoppo, alla tragedia settembrina della banda Cavallero, fino alla Milano plumbea  di Vallanzasca.

Continua a leggere