IX raduno “2° Celere”

  IX RADUNO “2° CELERE” 

 

 

 

Nella mattinata di sabato 20 settembre 2014 presso la sede del 2° Reparto Mobile della Polizia di Stato di Padova si è tenuto il IX° Raduno “2° Celere” organizzato dalla locale Sezione ANPS. L’evento (che si ripete a cadenza biennale) è stato l’occasione per un nuovo, emozionante incontro degli ex appartenenti al 2° Reparto Celere di tutte le epoche storiche e con la partecipazione addirittura di veri e propri “decani” quali il sig. Armando Mattiacci, uno dei militari presenti già nel 1948 quando venne fondato questo glorioso Reparto.

L’evento ha avuto al suo interno un significativo momento di reminiscenza storica: l’inaugurazione di un cippo commemorativo alla memoria del primo Comandante del 2° Celere Gaetano Genco. Un simile gesto, ricercato e voluto tenacemente dagli Iscritti alla Sezione ANPS di Padova per colmare un inspiegabile “vuoto”, ha trovato la sua cornice ideale grazie anche all’interessamento dell’attuale Comandante di Reparto, Primo Dirigente della Polizia di Stato dr. Claudio Mastromattei.

L’avvenimento ha preso il via a partire dalle 8, sotto un cielo plumbeo che non ha risparmiato qualche spruzzata di pioggia, con l’arrivo dei radunisti non solo da tutta Italia, ma addirittura anche da oltreoceano: significativa come sempre la presenza del Generale di P.S. in quiescenza Maurizio Montalto, che a metà degli anni Settanta aveva rivestito il grado di Capitano proprio al 2° Celere e arrivato per l’occasione odierna direttamente dagli Stati Uniti d’America.

Presenti le Autorità delle grandi occasioni: il sig. Questore della Provincia di Padova dr. Ignazio Coccia, il senatore Maurizio Saia (attuale assessore alla sicurezza per il Comune di Padova), il Questore di Siracusa dr. Mario Caggegi e il Questore di Vicenza dr. Gaetano Giampietro, che furono a loro volta Comandanti del 2° Reparto Mobile in tempi più recenti.

Alle 9 in punto ha preso il via la cerimonia vera e propria con l’Alzabandiera: al suono dell’Inno di Mameli, cantato da tutti, il nostro Vessillo è stato issato sul pennone posto all’ingresso della caserma con gli onori resi dalle Autorità presenti e da un Picchetto di Agenti del Reparto che indossava l’Uniforme per Ordine Pubblico.

Subito dopo è stato reso onore alla memoria dei Caduti del 2° Reparto Celere mediante l’apposizione di una corona posta sotto la lapide ubicata presso la palazzina-comando: al suono del Silenzio fuori Ordinanza due Agenti in Uniforme ordinaria hanno posizionato la corona passando di fronte a un Picchetto d’Onore schierato sul Presentat Arm.

Quindi è stato il momento dell’inaugurazione del cippo commemorativo dedicato al Comandante Genco. Ha preso la parola il dr. Mastromattei che, in un breve e sentito discorso tenuto “a braccio”, ha ricostruito la figura di Genco in modo molto umano e significativo ripercorrendo alcuni importanti episodi che costituivano la quotidianità di quel grande Comandante.

Il cippo, collocato tra due grandi pini marittimi posti di fronte alla palazzina-comando, era coperto da un drappo cremisi con il logo della Polizia di Stato ed è collocato rivolgendo la sua iscrizione verso l’ingresso principale del Reparto, quasi a voler dare il benvenuto a tutti coloro che ne varcano quotidianamente il cancello. A sinistra del cippo, una ben realizzata gigantografia ricavata da una delle rare foto che ritraggono il Comandante Genco in Alta Uniforme con Sciarpa azzurra: è una foto molto significativa scattata verso la fine degli Anni Cinquanta in occasione di una Festa della Polizia, con il Comandante ritratto di fronte alla palazzina-comando e con alle spalle il campanile della vicina basilica di Santa Giustina. A destra del cippo, due appartenenti all’ANPS di Padova indossanti l’Uniforme dell’Associazione, ne presentavano il Labaro.

La scopertura del cippo è stata affidata al decano dell’ANPS di Padova, sig. Armando Mattiacci, visibilmente commosso; ne è stata effettuata la benedizione da parte del Cappellano della Polizia di Stato di Padova don Ulisse Zaggia. Poche e sentite parole caratterizzano l’iscrizione del monumento: “A GAETANO GENCO PRIMO COMANDANTE E FONDATORE DEL REPARTO I CUORI DEGLI UOMINI DEL 2° CELERE A PERENNE RICORDO FORTEMENTE VOLLERO – 20 SETTEMBRE 2014”

Parole semplici, dirette che nella memoria di quanti lo conobbero rispecchiano perfettamente il suo stile.

Dopo gli onori resi dalle Autorità, la cerimonia è proseguita con la Santa Messa celebrata in Aula Magna. Quindi, dopo un momento di convivialità in cui gli Uomini del 2° Celere di ieri e di oggi si sono idealmente abbracciati, i radunisti sono partiti alla volta di Castelfranco Veneto per il pranzo sociale.

Da orgoglioso ex appartenente al 2° Reparto Mobile rischierei di sembrare retorico nello scrivere la mia personale impressione sulla cerimonia qui descritta: dico solo che oggi, sapere che il Comandante Gaetano Genco ha finalmente il suo meritato ricordo mi riempie di gioia profonda. I “ragazzi” dell’ANPS di Padova lo hanno dunque riportato a casa. O forse, non è mai andato via.

E ora i ringraziamenti, molto più che un dovere!

In primis, l’attuale Comandante del 2° Reparto Mobile dr. Claudio Mastromattei, che ha dimostrato una grande sensibilità nel recepire l’esigenza di colmare quel “vuoto” memorialistico che da troppi anni gravava sul Reparto, accogliendo di buon grado le genuine proposte della Sezione ANPS di Padova. In particolare queste sue parole mi hanno colpito nel profondo: “Da Comandante del 2° Mobile mi sento oggi in imbarazzo nel rapportarmi a una figura come quella di Gaetano Genco che fu più di un Comandante: fu un padre per quei ragazzi”. Parole migliori non potevano essere pronunciate.

Ringrazio il Vice Questore Aggiunto dr. Andrea Straffelini, vice comandante del Reparto, e il suo Staff di Funzionari per l’impeccabile organizzazione logistica e cerimoniale dell’evento. Nessun dettaglio è stato trascurato: permeare di semplicità una cerimonia così delicata non è stato facile. Ma il compito è riuscito egregiamente!

Ringrazio tutti i rappresentanti della Sezione ANPS di Padova (con il presidente Ispettore Superiore della Polizia di Stato Pierpaolo Menini, a sua volta figlio di uno dei “vecchi” celerini che lavorarono agli ordini di Genco) per l’instancabile “dietro le quinte” che ha fatto sentire tutti i radunisti ancora una volta come a casa.

Ringrazio infine tutti coloro che a qualsiasi titolo hanno partecipato all’evento: avete fatto sentire di nuovo il 2° Celere come una Famiglia!

Per la Redazione Polizianellastoria: Gianmarco Calore

 

 

DATABASE FOTOGRAFICO DELL’EVENTO

LA CERIMONIA

 

A sinistra: il sig. Questore di Siracusa dr. Mario Caggegi; a destra: il sig. Questore di Vicenza dr. Gaetano Giampietro. Entrambi sono stati Comandanti del 2° Reparto Mobile

 

Il Comandante del Reparto accoglie il sig. Questore della provincia di Padova

 

 

Alzabandiera

 

Onore ai Caduti del 2° Reparto Celere!

 

INAUGURAZIONE DEL CIPPO COMMEMORATIVO

 

Prende la parola il Comandante del 2° Reparto Mobile dr. Mastromattei

 

Il sig. Armando Mattiacci, che fu agli ordini del comandante Genco fin dal suo arrivo a Padova, scopre il cippo in sua memoria

 

La benedizione del cippo commemorativo da parte del Cappellano della Polizia di Stato don Ulisse Zaggia

 

I RADUNISTI

 

A sinistra: il presidente della Sezione ANPS di Padova Ispettore Superiore Pierpaolo Menini con due partecipanti al raduno; a destra, il Sostituto Commissario in quiescenza Lucio Spollon con uno dei veterani

 

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...